Month: dicembre 2013

Chocolate crinkle cookies

Sono loro, uno dei biscotti “nuovi”  giunti fino alla festa di famiglia del Natale 2013. Ogni anno appresto una lista dei biscotti da fare. Poi in fase di impasti vari la cambio. E’ più forte di me. Non resisto al fascino del nuovo. Oramai è un classico che riveda la ricetta dei biscotti alla birra, ma quest’anno non ho tentato di allontanare da me l’esperimento. Profumo di Biscotti di Rossella Venezia rilanciava l’idea dei biscotti al cioccolato con i Chocolate crinkle cookies. Sì, i World Peace Cookies già impastati e riposti nel frigorifero reclamavano la scena. Ma nulla da fare. I piccoli Chocolate crinkle cookies mi hanno commossa. Ho dovuto, e dico dovuto, fare anche loro. Alle nove di un sabato sera ero lì a cuocerli. La giornata trascorsa tra Panforti, biscotti arancia e cardamomo e speculoos mi lasciava ancora quell’ampio margine di entusiasmo che stamattina, dopo la festa di famiglia, si è tradotto in oltre dieci ore di sonno. Ma lo posso dire anche quest’anno: ne è valsa la pena. Dato che devo arrivare …

Un menù di Natale friulano inside

Quasi pronta per buttarmi a capofitto in cucina a fare i biscotti di Natale per la tribù, già comincio a pensare a un menù per Natale. Mi pare giusto condividere tale fantasia con chi si trova ad avere il mio stesso dilemma. Il menù che propongo vuole essere conviviale ed insieme casalingo. Non si conclude col classico Panettone o Pandoro, vuole andare oltre fino alla Tombola e al ritorno a casa degli ospiti. L’invitato, parente o amico, viene accolto con un calice di vino Rosé e un cracker insaporito al prosciutto di San Daniele. Solo dopo le prime chiacchiere potrà prendere avvio il pranzo vero e proprio. Sono tutti seduti a tavola, ma non troppo a lungo.  I piatti non vogliono essere complicati seppure saporiti. Il menù permette anche ai padroni di casa di godersi il pasto e la presenza di amici e parenti. Inoltre, è un menù che può essere preparato dalle massaie moderne, spesso lavoratrici come la sottoscritta e quindi non solo con poco tempo e anche poca pazienza, in un periodo intenso …

Speculoos col Punt e Mes e farina di castagne

L’atmosfera di un libro di biscotti nel bel pieno dell’euforia del Natale. Sembrerebbe uno di quei momenti ideali dove tutto scorre perfetto. Ma dai, viviamo nel mondo reale. Non esiste la magia. Dal lavoro torno sconbussolata da quanto le cose vadano e non vadano. So che il mondo e la gente merita di essere migliore. Mi dibatto con l’impegno di essere giusta, perfetta, attenta a tutto. Ma comunque arrivo al momento in cui vorrei solo sbottare. Mi trattengo perché mi basta quel poco. Mi allontano da quel mondo, che ti hanno insegnato che “serve per campare” e mi ritrovo nel mio di mondo. Per pun po’ sobbollo, ma dopo un bacio mi attenuo. Guardo quegli occhi e vorrei essere capace di non farmelo sfuggire. Così dopo un po’ mando al diavolo il lavoro e i cotanti anni di studio e mi sento a casa. Così ho preso in mano un libro autografato da un’amica come Rossella Venezia e ho cominciato a sognare travolta dal Profumo di Biscotti. Mi sono ricordata di come anni fa da …

Lievito madre e caffè nei biscotti

Biscotti al caffè con lievito madre: Per fare un albero ci vuole un fiore. Per fare un fiore ci vuole un ramo. Per fare dei biscotti ci vuole Rossella. Ma quale? 🙂 Quando leggo la dedica di Rossella Venezia, alla mia preziosa e già  molta viva copia di Profumo di biscotti, sorrido. Poi lo sfoglio tra una lettura di un post e l’altro e non è raro che mi appisoli sognante tra le ricette di Con le mani in pasta. Per fare i biscotti ci vuole il desiderio. Per desiderare ci vogliono un paio di blogger. Per fare le blogger ci vuole un tavolo…in cucina. E per fare un tavolo? Ci vogliono i biscotti al caffè 🙂 Bando alle ciance. Sono partita dalla ricetta di Rossella dei Biscotti morbidi con pasta madre, orzo e mandorle, mi sono lasciata ispirare dai Biscotti alla cannella e pasta madre di Con le mani in pasta e dulcis in fundus ho pensato ai gusti della Cavia e al Natale. Nascono così i biscotti al caffè. Di mezzo ho inserito …