Biscotti
comments 11

Lievito madre e caffè nei biscotti

Biscotti al caffè con lievito madre:

Per fare un albero ci vuole un fiore.
Per fare un fiore ci vuole un ramo.
Per fare dei biscotti ci vuole Rossella.
Ma quale? 🙂

Quando leggo la dedica di Rossella Venezia, alla mia preziosa e già  molta viva copia di Profumo di biscotti, sorrido.
Poi lo sfoglio tra una lettura di un post e l’altro e non è raro che mi appisoli sognante tra le ricette di Con le mani in pasta.
Per fare i biscotti ci vuole il desiderio.
Per desiderare ci vogliono un paio di blogger.
Per fare le blogger ci vuole un tavolo…in cucina.
E per fare un tavolo?
Ci vogliono i biscotti al caffè 🙂

Bando alle ciance. Sono partita dalla ricetta di Rossella dei Biscotti morbidi con pasta madre, orzo e mandorle, mi sono lasciata ispirare dai Biscotti alla cannella e pasta madre di Con le mani in pasta e dulcis in fundus ho pensato ai gusti della Cavia e al Natale. Nascono così i biscotti al caffè. Di mezzo ho inserito il  kefir, che tu potrai a tua volta sostituire con lo yogurt. Nonché ho cambiato il rapporto tra farina e pasta madre. Infatti, ho ridotto il quantitativo di  lievito, rispetto alla ricetta di Rossella, per capriccio, conoscenza del mio lievito madre solido e perché lo avevo rinfrescato da poco.
Risultato?

Una ricetta da conservare per dei biscotti al caffè non solo da colazione, morbidi e delicatamente natalizi.

Biscotti al caffè con lievito madre

biscotti al lievito caffè rdb

2 cucchiaini di caffè solubile
50 gr kefir
85 gr lievito madre solido rinfrescato da un paio d’ore
100 gr burro morbido
120 gr zucchero di canna
1 uovo
165 gr farina manitoba
15 gr farina integrale
1/4 cucchiaino di spezie di pan d’epice
1/4 cucchiaino di cardamomo in polvere

Per decorare:
kefir
zucchero di canna

Ricordarsi prima di tutto di rinfrescare il lievito madre. La ricetta in realtà concede l’uso di lievito madre rinfrescato fino a due giorni prima. Vuole essere, nelle intenzioni, un modo per usare il lievito in eccesso.

Cominciare facendo sciogliere il caffè solubile nel kefir (o yogurt) leggermente caldo. Non riscaldatelo al microonde. Ci ho provato e la chimica della divisione degli elementi mi si è manifestata: la parte grassa, infatti, separa da quella liquida.

Poi amalgamare con le fruste o con le mani il burro allo zucchero.
Unire l’uovo e lavorare il tutto finché si amalgama bene.
Poi versare il mix di kefir e caffè e lavorare il tutto ancora.
Unire la pasta madre facendola sostanzialmente sciogliere.
Infine, versare le farine e le spezie.
Non resta che lavorare velocemente il tutto.

biscotti al lievito prima rdb

Poi porre in una ciotola per la lievitazione.
Io ho sfruttato il fattore notte abbinato al fattore freddo in casa. Il composto deve raddoppiare di volume, il che a me ha richiesto 10 ore circa a 10°C.

Bella sveglia e pimpante, ho diviso l’impasto con un coltello prima in due parti, poi in quarti e così via fino ad ottenere 38 biscottini. Ogni pezzo di impasto l’ho lavorato con le mani per dargli la forma tondeggiante di una pallina.
Ho preriscaldato il forno a 180°C.
Sulla teglia ricoperta con carta forno ho posto i biscotti distanziati alcuni centrimetri tra di loro.
Li ho spennellati col kefir e ho posto un po’ di zucchero di canna sopra ciascuno di loro.

Non è rimasto che lasciarli cuocere a 180°C per 20 minuti (per la precisione 21 min).
Sono cotti se si staccano dalla teglia da soli.

Con un po’ di impazienza li ho lasciati raffreddate.

 biscotti al lievito caffè dettaglio rdb

Con questa ricetta partecipo a Twelve Loaves di dicembre incentrato sui pani del Natale. Qui essendoci del lievito madre e delle spezie natalizi, la richiesta di Twelve Loaves si ritiene, a giudizio personale, soddisfatta. Ah, ah, ah

11 Comments

  1. Biscotti con lievito madre non ho mai sperimentato, ma conosco l’affidabilità delle ricette “dell’altra” Rossella, e la tua maestria nell’esecuzione.
    Devono essere speciali.
    Bellissime le foto!!!

  2. Rossella cara,
    hai messo pure il pain d’épices!
    Questi biscottini devon proprio essere una bomba!
    Sei stata brava oltremodo, ma sai che il tuo kefir mi stuzzica…lo usi spesso e ogni volta mi chiedo se mettermici anche io!
    Un abbraccio e buon inizio settimana
    Lou

  3. Manuela says

    E’ un bel modo per iniziare la settimana, con queste coccole profumate e le tue parole, che mi lasciano un sorriso in più da spendere.
    Mi hai fatto venir voglia di provare altre versioni di questi biscottini…
    Un abbraccio
    Manu

  4. bene, dopo lungo tribolare, spedizioni cancellate, perse, mai esistite, raddoppiatesi, ecc ecc sono riuscita finalmente anche io a mettere le mani su una copia di “profumo di biscotti”. : )
    non c’ è una ricetta che non farei, non c’ è un biscotto dal quale non mi senta totalmente conquistata, non c’ è una foto in cui non ci riveda gli occhi della Rossella.
    ora devo solo decidere da quale cominciare, ma forse un’ idea ce l’ ho…
    bacio e.. a domani con il fbcookieswap!

  5. Francesca D'Alessandro says

    Salve,sono intollerante al lievito di birra, ho fatto la pasta madre e vorrei fare dei biscotti. Ho appena letto la ricetta ,ne vorrei una con ingredienti che si possano trovare facilmente. Molte grazie

  6. rossdibi says

    Ciao Francesca. Col lievito madre puoi fare gli stessi biscotti con il tipo di farina che vuoi usando lo zucchero semolato e lo yogurt.

  7. Michimoz says

    Scusate l’ignoranza, ma quali sono le spezie di pan d’epice?
    Grazie

  8. rossdibi says

    @Michimoz Cannella, chiodi di garofano, cardamomo, zenzero, poco anice poi dipende dal “produttore”.

  9. michimoz says

    Ciao a tutti. Scusate ma sono una neofita del lievito madre. Finora ho fatto solo il pane quindi questo è il primo esperimento con i dolci. Ho lasciato l’impasto a lievitare tutta la notte. Un po’ è lievitato anche se il volume non è il doppio (tra l’altro era poco denso, non è diventata un palla da lavorare con le mani). Ora per ragioni logistiche dovrei infornare i biscotti stasera. Nel frattempo dove lascio l’impasto? Fuori dal frigorifero anche se contiene uovo e burro? Grazie!

  10. rossdibi says

    @Michimoz Ciao. Io lascerei l’impasto in frigorifero e lo togliere solo qualche ora prima di dividerlo a pezzettini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *