Biscotti, Pane e lievitati
comments 2

Biscotti al lievito madre con fichi e cardamomo

Ci sono ricette che una volta che si sono intrufolate in cucina non ne escono piĂą.
E’ il caso della mia scoperta dell’acqua calda del Dicembre 2013 🙂
Una volta intuito che il lievito madre nei biscotti ci sta benissimo, non avevo altra necessitĂ  che adattarlo ai gusti della suocera. I “vicini”, capeggiati dalla suocera, hanno gusti particolare. A parte l’intramontabile odio per l’aglio e una viscerale resistenza alla cipolla, in fatto di dolci ecco…come dire…con le spezie non vanno d’accordo.
Non ditegli che negli amati Stollen e Panforti le stesse spezie ci sono, ma i biscotti al lievito madre, caffè e pan d’epice non erano stati graditi, settimane fa, come meritavano.
Ma io non mi lascio demoralizzare. Friulana sono e quindi anche testa dura.
Se il nemico non l’annietti subito, tanto vale convincerlo con le buone maniere.
Non ti piacciono le spezie, ma le mangi? Non mi resta che aggrazziarti i sapori con l’avvolgente cardamomo ed avvicinarti al mio Natale con i fichi. Ed eccoli qua i biscott al lievito madre con fichi e cardamomo, in doppia dose.

Biscotti al lievito madre con fichi e cardamomo

biscotti lievito birra fichi 2

100 gr kefir
170 gr lievito madre solido rinfrescato da un paio d’ore
200 gr burro morbido
240 gr zucchero di canna
2 uova medie
360 gr farina manitoba
1/2 cucchiaino raso di cardamomo in polvere
95 gr fichi secchi tagliati a pezzetini

Per decorare:
kefir
zucchero di canna

Rinfrescato il lievito madre? La ricetta in realtĂ  permette l’uso di lievito madre rinfrescato fino a due giorni prima. Vuole essere, nelle intenzioni, un modo per usare il lievito in eccesso. Io lo avevo rinfrescato il giorno prima e l’avevo posto nel frigorifero per la nottata.

Sono partita amalgamando con le mani il burro allo zucchero. Si può usare anche un mestolo, ma biscotta che ti biscotta avevo bisogno di sentire l’impasto nelle mani.
Ho poi unito le uova e ho lavorato tutto finché si è amalgato bene.
Poi ho unito il kefir e l’ho fatto amalgamare bene.
E’ arrivato il turno della la pasta madre e subito dopo quello della farina col cardamomo.
Da ultimo ho amalgamato i fichi tagliati a pezzettini.

Ho posti il tutto in una ciotola per la lievitazione.
Io ho sfruttato il fattore notte abbinato al fattore freddo in caso. Il composto deve raddoppiare di volume, il che a me ha richiesto 10 ore circa a 10°C.

Il giorno dopo ho diviso l’impasto in parti. Ogni pezzo di impasto l’ho lavorato con le mani per dargli la forma tondeggiante di una pallina di circa 2 cm di diametro.
Ho preriscaldato il forno a 180°C.
Sulla teglia ricoperta con carta forno ho posto i biscotti distanziati alcuni centimetri tra di loro.
Li ho spennellati col kefir e ho posto un po’ di zucchero di canna sopra ciascuno di loro.

Non è rimasto che lasciarli cuocere a 180°C per 20 minuti.
Sono cotti se si staccano dalla teglia da soli.

Ti invito a provarli dopo alcune ore.
Oltre che la suocera hanno conquistato anche me. Morbidi e quisitamente dolci, con una punta di snob.

2 Comments

  1. Manuela says

    Sulla questione suocera ed eventuali resistenze torno da te.
    Con questi biscotti mi hai conquistato sulla fiducia: adoro il profumo di cardamomo e i biscotti con la pasta madre sono di una soddisfazione estrema.
    Non posso che augurarti il Natale piĂą bello Rossella, un abbraccio!

  2. Rossella, solo dal titolo mi hanno conquistata *_*
    Fichi e cardamomo sono due dei miei ingredienti del cuore.
    Sei stata brava ad intestardirti sulle spezie, continua così e i suoceri vinceranno la loro resistenza.
    Ma dei biscottini infingardi all’aglio no? ;P
    Un abbraccio
    Ti auguro Buone Feste e un Felice Anno Nuovo
    Lou

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *