Riso
comment 1

Farro, ceci e pesca: what else?

Sempre più, dannatamente sempre più, mi sto mettendo su una cattiva strada. Ed è tutta colpa mia.
Sempre più, spudoratamente sempre più, considero la noia il mio vero lusso. La cerco, la voglio, cerco di addentarla.
Ma mi hanno educata male. Ho bisogno di fare. Altro che governo del fare. Io ferma non ci so stare, almeno finché non crollo dalla stanchezza.

Nel fine settimana mi riprometto di annoiarmi. Voglio quel lusso. Mi attira più di un abito rosso in vetrina.
Noia ti voglio.
Allora perché mi ritrovo in cucina? Leggiadra come mai lo so essere in ufficio.
Il pane che massaggia le mani, la torta sfornata la sera prima sul davanzale, un’idea di insalata per pranzo che bazzica la mente da giorni. Ma ti pare noia questa?

Però la pesca ci sta bene.
Se lo dice un uomo!
Aveva esordito con un Cosa c’è? Farro e ?
E lì mi stavo preoccupando. Eppure a me gustava quell’insalata delicata. Estiva nel suo non eccedere nei sapori.  Che sia il giusto viatico per un pomeriggio con la Signora Noia?
Seduti sul divano è facile da credere, mentre la televisione mormora novità inutili e divagazione varie. La noia però non arriva, le curiosità culinarie sono difficili da tenere a bada. Io ho provato a stuzzicare la noia con della frutta estiva come la pesca assieme al farro. Non ero sicura di quello che facevo. Ne avevo letto, sopratutto in tema di cous cous e pesca, mi ha convinta l’aggiunta dei pistacchi. Mentre sull’uso dei ceci ero oramai certa avendolo già sperimentato.

Noia dove sei?

Ora però devo convinvermi a dedicarmi anima e corpo alla noia.
Ah, prima vuoi la ricetta?
Noia, aspetta un attimo:

Insalata di farro monococco, ceci e pesca

insalata farro monococco pesca rdb

150 gr farro monococco
un pizzico di sale

Si comincia banalmente lessando il farro in acqua leggermente salata. Di solito si cuoce in 20-30 minuti.
Intanto si può preparare il condimento dell’insalata:

220 gr ceci lessati
la parte verde di un cipollotto
1 manciata di sedano tagliato a dadini
10 pistacchi di Bronte
la punta di un cucchiaino di cumino in polvere
3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
sale, pepe
100 gr (circa) di pesca giallona

Avendo a disposizione già i ceci lessati, serve solo tagliare a dadini la parte verde del cipollotto ed il pezzo di gambo di sedano. Ovviamente non dimenticarti di pulire prima tutta la frutta e la verdura.
Poi ho tagliato a pezzettini i pistacchi (non salati).
In una insalatieria ho messo il cipollotto, il sedano, i pistacchi, il cumino, l’olio, sale e pepe e ho mescolato.
Dopo ho aggiunto i ceci e ho mescolato ancora.

insalata farro monococco pesca_mestolo rdb

Scolato il farro e raffreddato, mi sono preoccupata della pesca.
Ho tagliato circa 100 gr di pesca a dadini. Dico circa perchè la pesca giallona che avevo pesava intera 300 gr. Non l’ho spellata e ne ho presa circa metà (nocciolo escluso, of course) e l’ho tagliata a dadini.
Ho unito al resto degli ingredienti la pesca ed il farro monococco.

Un ultimo tocco: mescolare il tutto, condire ancora con poco olio extra vergine d’oliva, rimescolare il tutto e servire.

E ora noia sia…per poco.

1 Comment

  1. Letto il tuo menù del sabato su fb e l’idea del farro mi è subito piaciuta!E’ una vita che continuo a ripetermi “domani dormo fino a tardi” e poi puntualmente alle 8 di sabato mattina sono già in piedi…insomma anch’io ferma non ci so proprio stare!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *