Di Barolo e di melograno

by rossdibi il 14 novembre 2012

Post image for Di Barolo e di melograno

Sono testarda.
Se  non provo non ci credo.
Può il Barolo sposarsi con un’insalata? Non era tanto il broccoletto siciliano assieme al sedano e supportati dal melograno che mi hanno portato a fare questa insalata.
Non è stato neppure soltanto la lettura di una ricetta made in Ottolenghi. Sì, lo so, ho un debole per Londra. Sono facilmente sensibile all’uscita di nuovi libri di cucina. Ma stavolta è bastato sfogliare una rivista di cucina.

Sarà stato il rosso dei chicchi di melograno a farmi pensare al Barolo speditomi da Fernando Wine di Wine Explorer. Non lo so. Il Barolo “Brunate” Docg 2007 di Borgogno Francesco oltre il suo rosso rubino ed i suoi gagliardi 14.5% ben si presentava, dato che un suo “parente” sempre made in Borgogno land lo avevo provato. Infatti, in passato fu Barbera d’Alba. Eppure stavolta volevo osare.

I fratelli Ottolenghi in Jerusalem si mettono a fare un’insalata calda di cavolfiore con sedano e melograno. La speziano con cannella ed aceto. Io più o meno li ho copiati.

Al mercato ho presto l’amato broccoletto siciliano e ho chiamato a me lo zatar, l’acidulato di umeboshi ed il peperoncino fresco,  habanero black chocolate il suo nome. E mi sono messa al lavoro. Ero scettica e non è cosa nuova.

 
Ma alla fine, caro Barolo, ti ho stupito.
La croccantezza del sedano fresco, lo stuzzicante broccoletto quasi tostato, la modestia del melograno oltre a sostenere il condimento, di certo non umile, ha tenuto alta la sua faccia di fronte al rinomato Barolo.

Prendilo come un azzardo di abbinamento e poi provalo.

Insalata di broccoletto e melograno

Ingredienti per 2 persone

270 gr broccoletto siciliano
60 gr porro
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
1/2 cucchiaino di sale integrale
pepe nero macinato sul momento

75 gr sedano (foglie incluse)
semi di melograno
olio extra vergine d’oliva
acidulato di omebushi
1 cucchiaino di zatar
poco peperoncino piccante fresco black chocolate

Pulita la verdura appena presa al mercato, ho tagliato con le mani le cime del broccoletto. Subito dopo ho tagliato a rondelle di un paio di centrimenti il porro.
Mentre il forno si preriscaldava a 220°C, ho messo due cucchiai di olio nella teglia del forno e ho aggiunto i pezzi di broccoletto con il porro. Ho mescolato, salato e pepato il tutto.

Ho fatto cuocere in forno a 220°C per circa 15 minuti, finchè le punte di broccoletto hanno cominciato a scurirsi.

Intanto, ho pulito il sedano. L’ho tagliato a pezzetti di 5 cm e poi l’ho ancora tagliato verticalmente ottenendo così delle sorte di scaglie. Nonchè ho tagliato con le mani alcune foglie di sedano e le ho aggiunte al piatto.
Ho tagliato il melograno e ho ricavato una bella manciata di suoi chicchi.

Cotta la verdura in forno, l’ho mescolata col sedano, foglie comprese, ed il melograno.
Ho condito con poco altro olio extravergine d’oliva, l’acidulato (che tu puoi sostituire con l’aceto di vino rosso), lo zatar e poco peperoncino, dato che era bello piccante.

L’ho servito e … mi sono stupita da sola.

L’accostamento col vino non è risultato inusuale. Anzi, personalmente mi è piaciuto.
Ricetta ed abbinamento che ripeterò più a mente fresca presto.


Be Sociable, Share!

{ 1 commento… read it below or aggiungine uno }

monica ranieri (@monicaranieri) 15 novembre 2012 alle 14:15

ma che splendore questi abbinamenti… sento quasi il profumo.

Lascia un commento

Post precedente:

Post successivo: