Antipasti
comment 1

Da La Cjasalìne alla tavola #7: anacardi, miele e Natale

Incomincia a farsi largo quella parola.
Torna e ritorna, ogni anno la si sente. Si crea quell’atmosfera, tutto si colora e qualche canto ancora anima le strade tra un clacson e l’altro. Le case si vestono, i bambini chiedono e pretendono. I grandi tra insofferenti e maniaci non si sottraggono a questa epidemia.

Natale.
Sì lui. Un giorno. Una ricorrenza. Un dovere: fare regali.
Il regalo può essere un appunto un dovere, ma merita di diventare un pensiero. Un modo per non sentirsi al centro di un vortice che spesso ci travolge durante l’anno. E’ il momento giusto per scambiare quell’attimo di  pace che tutti vorremmo.

Così io comincio a fare il mio Natale.
Nel pacco ricevuto dalla mamma c’erano degli ingredienti che anche tu puoi trovare a La Cjasalìne a San Daniele del Friuli o che sempre tu puoi scovare agevolmente anche altrove lontano dal Friuli.
La prima idea di regalo è facile, veloce, come prometto oramai sempre più spesso.
E’ una soluzione buona per regali anche multipli. Il necessario, oltre quanto indicato nella ricetta, sono contenitori in vetro, anche riciclati. Basta poco. Un barattolo di marmellata ripulito, un contenitore di Pestat 🙂 etc. etc. : il vetro ha molte vite ancor prima di finire nella doverosa raccolta differenziata.

Nocciole ed anacardi, spezie, olio e miele. E che miele. Miele dal Cont.
Se per gli anacardi partivo dall’esperienza con i semi di girasole e ed i ceci, per le nocciole è stato proprio il Miele dal Cont al Tiglio/Castagno ad ispirarmi. Tiglio che si unisce al Castagno, non in alternativa, ma in simbiosi.

Anarcardi speziati

120 gr anacardi
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
pepe nero macinato sul momento
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 cucchiano non colmo di peperoncino macinato (o harissa)

Metto in una padella l’olio extra vergine d’oliva.
Accendo il fuoco.
Unisco gli anacardi, il sale, lo zucchero ed il peperoncino col pepe.
Mescolo il tutto e faccio saltare in padella alcuni minuti. Il peperoncino non si deve scurire.
Lascio raffreddare e servo o metto in un contenitore di vetro.
Personalizzando il barattolo di vetro si avrà un regalo per qualche amico.

Nocciole natalizie

100 gr nocciole
1 cucchiaio di miele tiglio/castagno
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
poco pepe nero macinato sul momento

Preriscaldo il forno a 140°C.
In una ciotola mescolo assieme le nocciole col miele, i chiodi di garofano ed il pepe.
Metto le nocciole (appiccicose) sulla teglia del forno cercando di farne grumi.
Faccio cuocere per 10 minuti.
Apro il forno e le giro.
Faccio cuocere altri 5-10 minuti, facendo attenzione che il miele non bruci.
Il miele che ho usato io risultava liquido durante la cottura, quindi non mi si è bruciato.
Dopo tolgo la teglia dal forno.
Lascio raffreddare un attimo e separo le nocciole mettendole nel contenitore ricoperto con la carta forno.
Non lasciare le nocciole troppo a lungo a raffreddare sulla teglia, sennò sarò duro separarle da essa.

Per altre idee, sfoglia pure le altre ricette suggerite in Da La Cjasalìne alla tavola o vai direttamente alla Cjasalìne da Francesco e Laura. Anche lì Natale ti aspetta.

La Cjasaline, via Garibaldi 12, San Daniele del Friuli, UD
Orari: da martedì a sabato 9.30 – 13.00 e 15.30 – 19.00

1 Comment

  1. pasticciona says

    anacardi e nocciole racchiusi in barattoli di vetro invogliano a copiare la tua ricetta. L’atmosfera natalizia già si avverte nell’aria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *