I fichi nel pane

by rossdibi il 8 agosto 2012

Post image for I fichi nel pane

Capita di bighellonare in rete anche alle persone più serie.
Succede poi che un post ti illumini e ti metta in azione in men che non si dica. Così leggevo Life’s a feast e ho scoperto Twelve Loaves.
Jamie di Life’s a Feast, Lisa di  Parsley, Sage and Line Drives  e Lora di Cake Duchesse hanno pensato un evento mensile per le blogger e non. Quello che mi ha fatto sobbalzare sulla sedia e scattare verso il mio lievito madre è stato il tema. Con Twelve Loaves si avrà a che fare ogni mese con i lievitati. Insomma, mani in pasta sempre.

Ma vuoi che ad agosto con caldo che fa ci si metta a fare il pane?
Certo, non mi conosci :)
Per agosto Twelve Loaves suggerisce di fare dei pani con la frutta estiva. Puoi metterla nell’impasto, come ripieno o come decorazione sopra. As you like.

Frutta di stagione. Uhm.
Che frutta uso?

Li osservo e mi ricordo. Quanto li disprezzavo da bambina.
Splash. Cadevano con quel suono sordo che ti lasciava immaginare che si era atteso a lungo, troppo a lungo per raccoglierli. Là nell’orto, un albero che resiste tutt’oggi e che a cui viene dedicata una cura marginale. Meglio i ribes che ci crescono sotto.

Quest’anno mi sono improvvisata amante dei fichi anche perché c’era Lucia che mi aveva tra scherzo e realtà chiesto un pane ai fichi.
E splash…ecco l’idea.
Ammetto (a telecamere spente :) ) di aver fatto un primo esperimento disastroso che ha raggiunto il cestino ancor primo del forno. Però, friulana sono, testa dura, caparbia. E così il giorno dopo eccomi alle prese col in pane ripieno ai fichi che propongo qui. Questo non solo ha raggiunto il forno, ma è pure giunto in tavola.

 

Pane ripieno di fichi

270 farina tipo 0
180 farina di segale
3 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio scarso di cardamomo in polvere
3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
190 gr lievito madre
200 gr di acqua
3 cucchiaini di sale marino

Per il ripieno:
2 fichi freschi

Per la decorazione:
semi di lino

Ho mescolato assieme le farine, lo zucchero, il cardamomo, l’olio, il lievito madre e l’acqua.
Ho cominciato ad impastare con le mani.
Dopo alcuni minuti ho unito il sale e continuato ad amalgamare gli ingredienti nella ciotola.
Poi ho impastato sul tavolo di lavoro per una decina di minuti.
Poi, come il solito, l’ho fatto lievitare in una ciotola sulle cui pareti ero passata con della carta cucina leggermente imbevuta d’olio extra vergine d’oliva.
Dopo mezz’ora ho fatto le pieghe a libro all’impasto.
Poi ho fatto lievitare per 12 ore circa.

Il passo finale è stato rifare le pieghe a libro ed inserire man mano i fichi puliti e tagliati in quarti. Ho prima steso l’impasto con le mani. Sul fondo ho distribuito distanziati i primi quattro quarti di fico e li ho leggermente premuti sull’impasto. Poi ho fatto la prima piega sopra i fichi.
Ho distribuito altri quattro quarti di fico e li ho leggermente premuti sull’impasto. Ed ho fatto l’ultima piega sopra.
Alla fine avevo una sorta di mattonella di pane con i fichi all’interno.

Ho posto la mattonella sulla teglia ricoperta con carta forno. Ho spennellato la superficie con dell’acqua e ho distribuito sopra i semi di lino. Ho fatto lievitare per altri 30 minuti circa.

Ho preriscaldato il forno a 180°.
Ho fatto cuocere per 50-55 minuti.

Da servire raffreddato e tagliato a fette.
Anche senza formaggio i fichi nel pane ammaliano ed il tocco di cardamomo fa venire voglia di un’altra fetta di gustoso pane.

Le paladine di Twelve Loves hanno già prodotto un goloso Chocolate Chunk Strawberry Malted Bread, un invitante Cherry Chocolate Chip Maple Challah e un’accativante Blueberry Cream Cheese Braid. Ma non da meno è il Blueberry-Peach Bread with a Limoncello Glaze di Lizzy.

Per scoprire le altre creazioni per Twelve Loves oltre i blog c’è anche Twitter con @TwelveLoaves o Jamie @lifesafeast , Lisa @parsleynsage e  Lora @cakeduchess.

Questo pane comparirà anche su YeastSpotting di Wild Yeast.

Be Sociable, Share!

{ 6 commenti… leggili qua sotto o aggiungine uno }

Lascia un commento

Post precedente:

Post successivo: