Eventi, Friuli, Pasta
Leave a comment

Blecs in Black

Chi mi scrive di sabato pomeriggio?  Ma è Roberto, che già ho coinvolto nell’avventura dei cjalsons e della gubana.
Ora l’eclettico, creativo, originale e mi pare di capire anche ironico 🙂 Roberto si cimenta con i blecs. La concorrenza agguerrita non lo ha fermato neppura stavolta.
Roberto presenta così la sua versione dei Blecs:

Eccola qua la mia versione dei blecs. Una ricetta che sento figlia della mia terra, la Versilia, stretta tra la Garfagnana e il mar ligure. Nell’impasto , infatti ci sono le due farine tipiche dell’alta lucchesia, quella di farro e quella di castagne, e nel condimento regnano i prodotti simbolo della costa tosco-ligure, le triglie, il basilico, le olive , i pinoli ecc.

Uhm, interessanti e veraci questi commistioni tra Friuli e Versilia. Intrigante il gioco di farine, non resta che scoprire la ricetta.

Eccola:

Blecs in Black

Ingredienti per 6 persone

BLECS
150 gr di farina tipo 0
100 gr di farina di farro
50 gr di farina di castagne
3 uova
1 cucchiaio di olio e.v.o.

CONDIMENTO
6 triglie di scoglio( 350- 400 gr circa)
1 melanzana tonda media
20 olive taggiasche
1 cucchiaino di capperi sottosale
30 gr di pinoli
2 pomodori San marzano maturi
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di prezzemolo tritato, basilico
olio e.v.o.
semi di papavero
sale e pepe

Mescolare le tre farine, fare una fontana ed unire le uova e l’olio. Impastare bene fino ad ottenere una pasta omogenea. Riporla in frigo per 30 minuti.

Lavate la melanzana, spuntatela e tagliatela e rondelle di 3 millimetri. Grigliatele sulla gratella rovente, tenere 6 rondelle da parte e tagliate a pezzetti le altre.

Scaldate due cucchiai d’olio a fuoco dolce, unirvi l’aglio schiacciato e cuocerlo brevemente senza far prendere colore. Spegnere il fuoco ed eliminare l’aglio. Sfilettare le triglie e tagliarne a pezzetti la metà. Rosolarle nell’olio aromatizzato assieme ai pinoli, togliere dal fuoco ed unire il prezzemolo e i pezzetti di melanzane.

Ungere con un filo d’olio i filetti di triglia rimasti, panarli uniformemente nei semi di papavero e passarli in forno a 180 gradi per 10 minuti. Tritare le olive e i capperi dissalati, frullarli con 4 cucchiai d’olio, ottenendo una specie di olio nero.

Stendere la pasta sottile con il mattarello e ritagliarla con la rotella dentellata in triangoli regolari. Spellare i pomodori, eliminare i semi e ridurli a pezzetti. Lessare al dente i blecs in acqua salata e saltarli nel sugo di triglie e pinoli per 1 minuto a fuoco vivo con un cucchiaio di acqua di cottura. Toglierli dal fuoco ed unirvi mescolando i pezzetti di pomodoro.

Pennellare il piatto con l’olio alle olive, disporre al centro i blecs e guarnire con il filetto di triglia ai semi di papavero, una rondella di melanzana, basilico tritato, un filo d’olio ed una macinata di pepe.

E l’ultima parola spetta a Roberto:

Grazie ancora della simpatica opportunità che ci hai offerto, facendoci scoprire questo tipico piatto friulano.
Roberto Gracci

Roberto con questa ricetta partecipata a Blecs are on the table. Per unirti a lui c'è tempo fino al 10 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *