Belgio, Birra, Viaggi
comments 4

Belgio & Birre: ‘t Brugs Beertje

Sì, Belgio vuol dire birre. Ma dove bere a Bruges?
Prima di partire ho fatto una non rapida ricerca online che mi portò a selezionare ‘t Brugs Beertje. Ottimo rating su Beer Advocate, locale non da turisti ma nel centro di Bruges. L’idea era all’arrivo di vedere velocemente la parata del Corpus Domini e poi prendersi lì una birra pomeridiana di benvenuto. Già scherzavamo sul fatto che saremmo stati i primi.
La parata del Corpus Domini, però, passava giusto nella strada da cui iniziava Kemelstraat, quindi impossibile arrivare al numero 5. Le alternative erano chiedere di farci strada a un legionario romano, a Cristo o a un cammello.

Abbiamo preferito elegantemente aspettare. L’assedio era veramente troppo forte. Meno male che alla sera la voglia di birra c’era ancora 🙂

Un locale che può lasciare indifferenti visto dalla stradina, eppure le due sale interne conquistano. Non è un locale moderno, ha l’aroma, forse anche costruito o mantenuto apposta da oltre 25 anni, d’altri tempi. Insegne d’epoca delle birre, ricordi di bevitori, cibi semplici, birre …tante, una lista enorme di birre tra cui scegliere. Molte sono in bottiglia, ma veramente una gran scelta strutturata per regione di provenienza (qui urge studiare la geografia belga).

L’Oerbier scelta da me ha spinto un vicino di tavolo a richiederci il menù ed a ordinarsi una Oerbier Riserva. Ma io non ho colto la sfida, ero rapida dall’insegna della Orval. Poi mi giro e scorgo le insegne delle varie Lambic.

Ehi ma là c’è pure la Sint Bernardus, che intanto stava fluendo nel calice della Cavia. Ma anche l’Abbazia Leffe attira la macchina fotografica.

Le lingue parlate erano tante e non tanto per effetto della birra, ma per quell’animus sfaccettato che arrichisce il carattere fiammingo. Il cameriere raccontava, ad un altro avventore, come sotto Natale il locale fosse strapieno di gente.
“…pat ???..”
“No, Rossella,ha detto mad”
“Vuoi dire che sono un po’ brilla?”
“No cara, solo un po’ allegra”.

Sarò stata allegra, ma quel locale mi ha rapito. Se vivessimo a Bruges, oltre a diventare alcolisti non anonimi, saremmo vittima di ‘t Brugs Beertje. E’ un locale ideale per rifugiarsi la sera per un consapevole bicchiere di birra, capace di rinfrescare i buoni pensieri e propositi.

Non è un locale per gastrofighetti, come insegna Ian. Ricade maggiormente nella categoria il pub preferito con in più un’ottima scelta di birre.

4 Comments

  1. rossdibi says

    @Annamaria Certo, ti porto. Mi aiuti però a superare ogni ostacolo per il pub scelto? 🙂

  2. Pingback: E birra sia: Il Belgio val pure una birra | Honest Cooking Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *