Pasta
comments 4

Fotoricetta #4: Quinoa alle foglie di ravanello

Dato il successo delle fotoricette, data la stagione rigogliosa e col sole che ti bacia in fronte se te ne vai al mercato a piedi come Mariarosa :), ecco cosa è nato dal mercato di sabato. Ingredienti insoliti e vari in puro stile #siamoalverde.
Via alla fotoricetta che non butta via niente!

Un po' della parte verde dell'aglio fresco, per abituare i commensali al suo sapore e profumo

Finocchio, sia la parte bianca che quella verde, in modica quantità

Alcune fave da sgusciare

L'ingrediente principe del piatto: il ravanello bianco e rosso e le sue foglie

Et voilà, la quinoa cotta arricchita con tutti gli ingredienti che hai appena visto

Se hai in casa dei carnivori convinti, stuzzicali con una fetta o due di salame tagliata a dadini e mescolata al tutto. Nulla più. Li convincerai con questo piccolo trucco. Da me ha funzionato 🙂

4 Comments

  1. Bellissima accoppiata di ingredienti. Il ravanello bianco non l’avevo mai visto.Che sapore ha? Diverso da quello rosso? Ciao ciao.

  2. rossdibi says

    @AnnaMaria Qualche differenza, minima, l’ho notata nel sapore. Ma dire a parole come il sapore deciso e piccante differisce tra rosso e bianco mi è un po’ difficile. Mi è sembrato più malleabile, ossia un po’ più gestibile nei piatti di tutti i giorni.

  3. Rossella ma sai che anche io ieri al mercato ho comprato l’aglio fresco al banco della Coldiretti??? e la signora si è raccomandata di non buttare niente!!!il ravanello bianco però mi manca!!!!bella la tua ricettina..

  4. rossdibi says

    @verdecardamomo La bancarella è sempre quella credo. Io in una vicina ho lasciato a malincuore il gelsomino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *