Ceci neri da Pitigliano

by rossdibi il 20 gennaio 2011

Post image for Ceci neri da Pitigliano

“Che cosa sono?” “Ceci neri” “Neri? Uhm”
Ecco come la Cavia ha accolto quelle palline nere che stavo mettendo a mollo 20 ore prima di pranzo.
“Ceci Neri? Uhm. E dove li hai presi”
“Li abbiAMO comprati quando siamo andati a Pitigliano, quasi un’anno fa”
“Ma che, veramente?”
“Siii”
“E si mangiano?”
“Certo. Ho controllato :)”
E così nello scetticismo generali, dopo averli messi ammollo il giorno prima , mi son messa a cuocerli, quasi in contemperanea al pane all’avena.

Destino ha voluto che il fornello non funzionasse e che li abbia portati a cuocere dai vicini i quali:
“Ma cosa sono?”
“Ceci neri?”
“Neriii?”
“Ceci?”
“Sì”.
Certo a vedere l’acqua di cottura nera si potevano avere un po’ di dubbi, ma era solo la scorza nera. L’interno è di colore bianco. Appare lievemente più piccolo del cece comune, ma il gusto ne guadagna :)

Mentre lo scetticismo cresceva dopo circa 40 minuti di cottura li ho serviti.
Scolati, un tocco di sale e dell’olio extra vergine d’oliva, sempre preso a Pitigliano e via.

“Ma son buoni. Più aromatici del soliti ceci. Mi piacciono proprio”
E la Cavia se li è pappati anche durante il giorno, ogni volta che passava in cucina ne spilucchiava qualcuno da quelli rimasti e non ancora conditi. Mentre io ero presa dalla tentazione di farne un passato di verdure.

I miei ceci provenivano dall’Azienda Agricola Bigi Piero di Sorano, già scoperti noto da altri Foodie. Sorano non è lontano da Pitigliano, con esso condivide la presenza del tufo e dall’essere gli unici comuni toscano coperti dalle ceneri degli antichi vulcani di Bolsena e Mezzana. Dal punto di vista nutrizionale i ceci della Maremma hanno meno proteine rispetto ai fagioli secchi e alle lenticchie, mentre non vi sono differenze in termini di carboidrati.

Non ci resta che mangiarli ancora!

Be Sociable, Share!

{ 1 trackback }

Tweets that mention Ceci neri da Pitigliano -- Topsy.com
20 gennaio 2011 alle 20:08

{ 3 commenti… leggili qua sotto o aggiungine uno }

saretta m. 20 gennaio 2011 alle 13:48

Sei venuta a casa mia praticamente!!!E mi vergogno quasi a dire che i ceci neri non li avevo mai nè visti, nè mangiati!!! Ora per punizione dovrò camminare scalza sui ceci, su quelli neri però ;-)!!!Un bacione

Roberta 21 agosto 2012 alle 15:12

Anche io sono maremmana e amante della buona tavola ma li ho scoperti solo di recente, e per di più cucinati da un’amica svizzera! Che onta!! Ma davvero ti sono bastati 4o minuti di cottura? Io ancora non li ho provati ma mi sembreno così coriacei!

rossdibi 23 agosto 2012 alle 12:11

Ciao @Roberta Dopo 40 minuti sono ancora coriacei, hai ragione. Ma a me piacciono così, non stracotti.

Lascia un commento

Post precedente:

Post successivo: