Opinioni
comments 5

The best of 2010

…of my foodblog.

Fine dell’anno, tempo perfetto per rilassarsi e fare il punto della situazione, ma ideale anche per rivedere che cosa si è fatto durante l’anno in fase di conclusione.

Armata della statistiche del blog, ecco una bella lista dei 10 post più cliccati e delle 10 parole chiave del mio 2010 culinario. Il tutto per capire cosa ti piace di più e per ricordarmi cosa ho imparato.

I 10 post più cliccati nel 2010

#1 Julia Child
#2 Menù per cena tra amici (ma se vuoi più menù c’è anche 5 menu per cene tra amici ed in archivio i I menù del 2008 )
#3 Mastering the Art of French Cooking
#4 Pasta per lo strudel
#5 Storie di lievito madre evento che ha portato a raccogliere alcune ricette molto interessanti qui Storie di lievito madre: risultati
#6
Pane cafone con lievito madre
#7 Pane con farina di mais
#8 Torta di fragole e cioccolato
#9 Frico 
#10 Cjalsòns, Gianni Cosetti e i blogger che ha portato a Cjalsòns 2010 ebook. Ed ora di sentir parlare anche di La sfida Gubana vs. Putizza.

Le 10 parole chiave del mio 2010

#1 Lievito madre: scoperto, usato, amato e testato nel corso del 2010 (Pane alle erbe di Provenza, Pane di grane duro e segale,  e tanti altri)

#2 Friuli Venezia Giulia: perchè come per incanto è tornato in me il senso delle radici e da questo ho cominciato a scoprire anche la cucina friulana e giuliana (Prosciutto di San Daniele, Montasio, Cjalsons rustici: il mio turno ed i miei consigli, Pète cun las cartùfules, Fritàe cul Montasio, Cosa regalare di friulano #1?, Cosa regalare di friulano #2?,  Cosa regalare di friulano #3?)

#3 Birra: bevuta, fatta in casa grazie alla Cavia e conosciuta sempre più (Fare la birra in casa? Ecco gli ingredienti, Birra fatta in casa: si parte!,Imbottigliamo la birra,Birra home made: risultato, #Lambicena a Roma: acidità e bloggers, Seppie e Orval)

#4 Julia Child: sarò l’unica persona al mondo ad non aver visto Julia & Julie, ma la lettura di My life in France ha lasciato un gran segno in me (Pollo e carote con Julia Child, Bistecca al pepe e brandy con porri , Gratin, bistecca, burro alla Julia Child, My life in France di Julia Child)

#5 Gianni Cosetti: in abbinamento al senso delle radici c’è anche questo cuoco carnico, scoperto tramite una telefonata a casa e poi indagato tramite il web, i libri ed alcuni incontri fortuiti (Il mondo di Gianni Cosetti, Gianni Cosetti: la cucina carnica di un orso)

#6 Grappa: bevuta e vissuta in terra vicentina (Grappa Brunello Day #1: la distillazione, Grappa Brunello Day #2: la degustazione, Grappa Brunello Day #3: Montegalda, Grappa Brunello Day #4: la cucina ed ho pure imparato a fare e assaggiare il Il fotoracconto del Rasentin)

#7 Biscotti: perchè dai biscotti son nata …in cucina (emblema di questo i 10 e più biscotti per Natale)

#8 Castelluccio di Norcia: il mio angolo di paradiso (Castelluccio di Norcia: a treasure, con tutti gli altri post a seguire) PS Se sei di Roma e non sai dove lasciare il tuo albero di Natale dopo le ferie, sappi che si cercano alberi di Natale per rinfoltire l’Italia alberata del Pianoro di Castelluccio. Contattami e ti dirò chi si occupa di questo e come.

#9 Biologico. Si è impadronito di me l’essere bio con la testa (Essere bio con poco)

#10 Amici foodblogger, perchè il web è virtuale, ma la vita è reale.

5 Comments

  1. Pingback: Tweets that mention The best of 2010, dal mio blog alla cucina, passando per la vita di quasi tutti i giorni -- Topsy.com

  2. Bel post. Mi hai dato l’idea di controllare cosa ho combinato io quest’anno
    🙂

    #Andrea, ti senti come un calimero, piccolo e nero? 😀

  3. Rivediamo lo spoglio delle schede e, nel caso, mi appellerò ai vari tribunali e mi incatenerò all’entrata di Bir&Fud!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *