Eventi, Friuli
comments 3

Cjalsòns Val Dal But

E l’avventura dei Cjalsòns continua. I Cjalsòns Val Dal But presentano una difficoltà per i cuochi moderni e cittadini. Infatti, la lista di erbe aromatiche coinvolte nel ripieno è piuttosto lunga e a tratti al limite del curioso.
Ti è mai capitato di aver per casa oltre il prezzemolo, la mentuccia, la melissa, la maggiorana, il basilico ed il finocchio, anche dell’erba cedrina e del geranio profumato? Ah, a complicare tutto questo le erbe le dovresti avere anche preferibilmente fresche.
Tali richieste non sono dovute però all’estro di chi ha raccolto la ricetta, ma alle usanze di un tempo e al fatto che in montagna la natura, come dire, erbacea è generosa.

Solo i coraggiosi e avventurieri Daniela e Diocleziano si sono messi alla ricerca di tutte le erbe. Ed insieme abbiamo imparato anche che cos’è il geranio profumato. Tra l’altro vi consiglio di seguirli, perchè un uccelin di bosco mi ha comunicato che han recuperato anche altre ricette di Cjalsòns. Bravissimi!!!
E ancora, hanno scoperto il sale indicato come ideale per i Cjalsons e altri piatti. Che dire di più di Daniela e Diocleziano ?!?!

E ora di ricetta dei

Cjalsòns Val Dal But

Agnolotti della valle del But
Ricetta tipica originale, tratta da Nuova e Vecchia Cucina di Carnia

Cosa serve

60 minuti

per la pasta

300 gr di patate
200 gr di farina 00
1 pizzico di sale

per il ripieno

3 patate
50 gr ricotta affumicata
50 gr uvetta sultanina
30 gr cacao
30 gr zucchero
30 gr marmellata
2 savoiardi grattugiati
½ pera grattugiata
½ mela grattugiata
1 scorza di limone grattugiata
1 cucchiaio di cannella in polvere
sale qb
1 ciuffo di prezzemolo
1 ciuffo di mentuccia
1 ciuffo di melissa
1 ciuffo di maggiorana
1 ciuffo di geranio profumato
1 ciuffo di erba cedrina
1 ciuffo di basilico
1 ciuffo di finocchio

per il condimento

150 gr burro
150 gr ricotta affumicata
1 pizzico di cannella in polvere

Come fare

Per preparare la pasta lessate le patate, sbucciatele e passatele al setaccio, unite la farina e l’uovo, salate e pepate. Stendete la pasta su una spianatoia infarinata e ricavate dei dischi del diametro di 7 cm.

Per fare il ripieno lessate le patate, passatele al setaccio ed aggiungete la ricotta affumicata grattugiata e tritate e soffriggete le erbe aromatiche in un tegame con un fiocco di burro per cinque minuti ed unitele al ripieno mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo detto “pistum”.

Ora ponete un cucchiaio di ripieno al centro di ogni disco di pasta, ripiegate e chiudete bene premendo sui bordi.

Cuocete i cjarlsòns in acqua bollente salata finché verranno a galla, raccoglieteli con un mestolo forato, poneteli in una pirofila e conditeli con il burro fuso, la ricotta grattugiata e una spolverata di cannella in polvere.

Cosa bere

Most di Peruz (mosto/sidro di pere)

Pling Pling: Messaggio promozionale 🙂 E’ uscita la raccolta dei post sui Cjalsons, di tutti i 51 partecipanti a questa avventura. Basta cliccare qui per accedere all’ebook.

3 Comments

  1. rossdibi says

    @Innamorata Ho visto ora il tuo! Foto strepitose e idee da favola. Non ho parole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *