Eventi, Pasta
comments 44

Cjalsòns, Gianni Cosetti e i blogger

Cjalsòns? Ma che lingua parlo? Friulano, signori e signore. I Cjalsòns non sono altro che una sorta di agnolotto della zona della Carnia dentro il Friuli, aggiungo pure Venezia Giulia per non fare discriminazioni.

Gianni Cosetti? Chi è questo qua? Una chef friulano cresciuto tra il Friuli e Roma e ha condotto con successo il Ristorante “Il Roma” a Tolmezzo. Uno sconosciuto quindi? Sconosciuto come tutti quei pochi che in un paesello-città sono capaci di guadagnarsi una Stella Michelin. Nonchè di anticipare la moda del cibo locale, difendendo le tradizioni già negli anni Ottanta.

Ne parlo qui non tanto per presentarti la ricetta, ma per avvertirti che ho avuto un’ideuzza delle mie. Voglio farti conoscere i Cjalsòn facendo parlare anche gli altri di questa ricetta.

Ma gli altri chi? Gli altri blogger che hanno accettato di partecipare a Cjalsòns 2010 e che ho già disturbato aiosa nel frattempo. Attenzione, non è un evento per soli pochi eletti.

Oltre una quarantina di foodblogger (e non solo) è stata disturbata dalla sottoscritta durante la calma agostana. Ho scritto, giocando con l’italiano e l’inglese, agli amici di blog per chiedergli se erano disposti a cucinare dei Cjalsòns.

Le ricette di Cjalsòns

Ad oggi ho spedito il malloppetto di:

  • 6 ricette di Cjalsòns pubblicate su Nuova e Vecchia Cucina di Carnia di Gianni Cosetti
  • 3 ricette di Cjalsòns inviatemi in esclusiva dalla gentilissima e disponibilissima Anna Cosetti. Nell’esclusiva ci sta anche la ricetta dei Cjalsòns eseguita dal padre, Gianni, per gli ospiti de “Il Roma”.

Così tante ricette? Come ogni piatto tradizionale che si rispetti anche questo ha le sue varianti. Essendo un piatto cucinato per i giorni di festa ed essendo un piatto del popolo, quello che sgobbava tra i monti in epoche di no Internet no Party :), ognuno faceva da sè.  Ogni famiglia aveva una sua ricetta dei Cjalsòns. Gianni Cosetti indisse un concorso per raccogliere le ricette tra le donne carniche. Risultato? 40 partecipanti, 40 ricette diverse.

I Cjalsòn del concorso indetto da Gianni Cosetti (immagine da "Il mondo di Gianni Cosetti" di Annalisa Bonfiglioli)

Cjalsòns 2010

Numeri e regole alla mano:

  • 36more than 50 blogger e 4 non blogger hanno già deciso di partecipare, altri  5 sono in forse, altri si troveranno un’email dal ritorno dalle ferie. Ho scritto a loro perchè li conoscevo ed ammiravo, perchè sapevo chi erano, perchè ero piena di entusiasmo. Ci sono foodbloggers, winebloggers e beerbloggers: non ci facciamo mancare niente.
  • questi testeranno le ricette e ne parleranno nei loro blog
  • tutto questo tra il 1 settembre ed il 15 ottobre 2010 2 novembre 2010
  • io raccoglierò i loro post

Ma si può partecipare ancora? Certo, ovviamente mi pregusto già il momento in cui scoprirò di essermi dimenticata qualche cara amica o qualche blogger di rispetto. Con questo non voglio dire che è un evento per super bloggers o soli amici.  Non credo nella filosofia dei circoli ristretti per pochi eletti 🙂  Non farti problemi, se non di fare una volta i Cjalsòns nel periodo di tempo indicato.
Scrivimi un’email (rori[.]rori[at]libero[.]it ) o un commento.

Ovviamente mi metterò all’opera anche io e ovviamente insisterò su Cjalsòns 2010. Voglio farti conoscere la ricetta ed attraverso di essa la regione che mi ha cresciuta.

 

Pronti?

 

Blog che parteciperanno

…in ordine sparso, senza preferenze, e senza obbligare nessuno e senza controllo sul rispetto della loro disponibilità 🙂

Bell’Alimento

Food Vagabond

Katie Parla

Joanna’s Food

Cream Puffy in Venice

Juls Kitchen

Anne’s Food

Fetaarepa

La Fujiama

A pinch of Italy

Labna

Senza Panna

Tocco di zenzero

Cucina SMS

Kitty’s Kitchen

Vita da precisina

Le franc buveur

Menu turistico

Nel Paese delle Stoviglie

Rossa di sera

Croce e Delizia

Viaggi Cucina e …io

Nonna Sole

A Bagnomaria

Lievito e spine

Una finestra di fronte

Qualcosa di rosso

Semi di Papavero

Tocco e Tacchi

La bottega delle bontà

Mamma che cucina

Fiordilatte

Birrophilia , che oserà degli abbinamenti con la birra

The Fooders

Daniela e Diocleziano

Bleeding Espresso

Al cibo commestibile

Dopo la pioggia

So Long and Thanks for all the Food

Birra Zen

Percorsi di vino

Amara dolcezza

7 Ravioli

Life’s a feast

Foodie.it

The Mom Food Project

Searching for Spice

L’appetito vien leggendo

Rachael’s Bite

Eat with Daniel

Life is a feast

Tinginiai

Audax Artifex

Ale only kitchen

Pura cucina

Un kilo di ricette

Cool and Chic Style

Ombra del portico

Anna Maria – un’amica non blogger, ma che si cimenterà tramite le pagine di Ma che ti sei mangiato

AlessandraB – un’altra amica senza blog, che però mi ha fatto venire un’idea per far provare la ricetta a chiunque voglia, blogger o no. Scrivimi a tal propositi, a giorni un nuovo post per spiegare a tutti come possono partecipare.

… ed io.

e tu? 🙂

44 Comments

  1. rossdibi says

    @Enrico Scusa, grazie e ho corretto i vari errori dei link ai blog. Non me ne ero resa conto.

    @Alem Prova, non è difficile e tienici aggiornati 🙂

  2. Chel che nol à mai cerçât i cjalsons al scuen lâ a Paluce a cerçâ chei di Otto.
    Le prime stradute o diestre cuant che si rive sù. Lassait le machine tal stradon e lait sù a pît.Mandi

  3. rossdibi says

    @Andrea Rimediamo subito, hai un’email 🙂
    @Elisa adesso, adesso…allora sei super pronta

  4. Pingback: Scoppia la Cjarson-mania: già 40 adesioni al contest lanciato dal blog “ma che ti sei mangiato?” | Carnia.La

  5. Io! Vorrei participare anche io!
    Il mio blog ha il nome Sette Ravioli – come potrei non participare?
    Anche e un buon caso per pratticare la lingua Italiana, chi mi piace molto.
    Dalia

  6. rossdibi says

    @Dalia @Giulia Buon divertimento, la mail è stata inviata

  7. Pingback: Leggendo qua e là… « Il blog di Sara R

  8. Appena sto un po’ tranquillo comincio a impastare. La ricetta l’ho già scelta.

  9. rossdibi says

    @Giulia Nel file zip c’è una foto che si potrebbe usare come logo, ma essendo io una schiappa nella grafica, do libertà a te di sceglierti un tuo logo se vuoi 🙂
    Ancora buon compleanno per i 5 anni del tuo blog.

  10. Ciao Rossella…E se mi unissi anche io alle altre?!?
    Fammi sapere se è possibile.
    Grazie
    Baci
    saretta

  11. Pingback: Čalsonai iš Piedimo (Cjalsons di Piedim) | Septyni virtieniai

  12. Pingback: Cjalsòns Krofin di Timau « Il blog di Sara R

  13. Peccato aver letto un po’ tardino di questa bella iniziativa! Non è facile trovare il Friuli come protagonista e mi sarebbe proprio piaciuto essere presente tra i blog…complimenti comunque per riuscire a portare un po’ di Friuli in giro per la blogosfera, ci sto provando anche io!

  14. Sai che in tanti anni di viaggi in Friuli non mi è mai venuto in mente di preparare i cjarsons? Pensavo di farlo in questi giorni e mi piacerebbe far parte di questo gruppetto! Fammi sapere! 🙂

  15. Ciao cara come ho letto il post della tua iniziativa mi sono subito entusiasmata!!!

    Partecipo volentieri!!! Aspetto la tua email

    un bacio

  16. Ti ringrazio per l’invito via mail…(ma ti avevo risposto?)…ultimamente sono troppo incasinata…se non fosse troppo tardi parteciperei volentieri!!!
    ciao fammi sapere!! A.

  17. Pingback: Cjalsòns bietole e nocciole

  18. Mi intriga parecchio, forse è un pò tardi, ma se mi mandi le ricette ne sarei felice, e poi possono sempre tornare utili anche dopo il 2 novembre…
    =)

  19. Pingback: Cjalsòns Krofin di Timau | Juls Kitchen

  20. Ciao! Sono indonesiana ma friulana per adozione da 8 anni. ;o)) Ho scoperto solo ora il tuo bellissimo blog è questa bella iniziativa tramite il link di Juls’ Kitchen. Mi piacerebbe tanto partecipare all’evento, spero di trovare il tempo! A presto! Mandi!

  21. Ciao, ho appena scoperto questa tua stupenda iniziativa, e, se sono ancora in tempo, vorrei partecipare anch’io al contest… :-))) Amo la pasta fresca, soprattutto quella ripiena…!
    Grazie

  22. Pingback: Vita da precisina » Cjalsons, i ravioli friulani

  23. Pingback: Cjalsòns Krofin di Timau

  24. Purtroppo leggo solo ora, avrei voluto tanto partecipare (si poteva anche non esssendo una foodblogger?)
    Stimo tantissimo la cucina di Gianni e sono una ghiottona di cjalsòns. Sono cresciuta a Tolmezzo e vivo a Roma: Gianni l’ho conosciuto quando ero bimba e la sua cucina tanto gustosa che anche da piccoli non si poteva che rimanere incantati e saziati :)))
    Il mio babbo vive ancora là nei dintorni e torno spesso a trovarlo per gustarmi frico e polenta, meste, tutto quanto… il mio compagno è diventato un amante dei cjalsòns…
    Ho solo un problema: vorrei tanto tanto potermi cimentare, ma scarseggiano le ricette! La mia nonnina adottiva a Paluzza si rifiuta di darmi la composizione precisa del “pastum” 🙁 E ogni persona a cui chiedo mi risponde che “ognuno ha il suo modo”. Questo lo so – tra l’altro io tendo a quelli un po’ dolci con uvetta e cioccolata – ma almeno mi servirebbero delle basi per iniziare a sperimentare!
    Quindi, visto che la competizione leggo si chiude oggi, provo a chiederti un favore: mi mandi il pacchetto con le ricette!?!?!!? 😀
    Nel frattempo faccio il giro di tutti i partecipanti per vedere la resa.

    Spero tu possa farmi questo favore e, grazie per aver dato vita a questo ottimo piatto carnico anche sulla Rete!!!
    Slurp

    V.

  25. Ciao cara Rossella! 😀
    Ho provato ieri i cjalson e mi sono piaciuti tantissimo davvero, grazie per averli fatti conoscere!!! 😀
    Volevo chiederti una cosa: oggi sarò tutto il giorno fuori casa e non credo di riuscire a pubblicarli…li accetteresti lo stesso se li pubblico domani? 🙁
    Ti mando un bacione e grazie di tutto! 🙂
    Ago

  26. rossdibi says

    @Ago Certo. Pubblica questa settimana…tanto sono anch’io indietro con il Cjalsons lavoro 🙂

  27. Grazie Rossella! .-D
    Spero di riuscire entro stasera…enormissimo ritardo :-((((
    Bacioni
    Ago 😀

  28. rossdibi says

    @Ago
    Don’t worry. Avendo anch’io tanto da fare off line accetto i ritardatari a braccia aperte

  29. Pingback: Cjalsons 2010: proviamo ad abbinarli con la birra | Birrophilia

  30. Eccomi qua cara Rossella!!! 😀
    Ti ringrazio tantissimo per la tua gentilezza e grazie anche per avermi fatto conoscere questa pasta!
    Ho pubblicato Qui il mio post 🙂
    Ti mando un bacione
    Ago

  31. Pingback: Una foodblogger al Cowo « Co-working Udine

  32. Pingback: Filled pasta parcels with potatoes, onions and truffle honey | Juls' Kitchen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *