Zuppa
comment 1

Cavolfiore in zuppa

Questo è un periodo in cui i cavoli tirano parecchio. Basta vedere i mercati.
Per me ahimè è un cibo generalmente vietato, ma a volte succede che l’esame del sangue da come esito “mangiare un contorno di verdura per cena”. E vai !!!
Io mi sono buttata a capofitto sul cavolfiore, anche se solo per una serata…una sola anche perché la pentola è stata pulita a suon di cucchiaiate da parte de la Cavia, che evidentemente ha apprezzato nonostante l’iniziale risposta alla proposta di cena “Corro a prendere del pane per arricchire la zuppa”.
Ecco, avete scoperto che ho fatto una zuppa con cavolfiore e carote, presa in prestito da Pepe e Peperoncino .
Io l’ho abbinata con alcune fette di salame, giusto per rimpinguare la Cavia che temeva di patire la fame.
La zuppa è veramente buona, colorata al punto giusto e con un sapore ove il cavolfiore non predomina.
ZUPPA DI CAVOLFIORE E CAROTE
1 cavolfiore di circa 600 gr
2 carote
1/2 cipolla rossa
2 patate
250 ml di brodo vegetale (io ho fatto ad occhio, fino a coprire tutte le verdure)
sale
pepe macinato fresco
mezzo cucchiaino di curry
mezzo cucchiaino di curcuma
olio extra vergine di oliva
Ho cominciato col pulire e tagliare le verdure, in sequenza: cavolfiori, patate, carote, cipolla.
Intanto ho scaldato il brodo vegetale.
In una pentola ho versato dell’olio (circa 2 cucchiai) e ho aggiunto i cavolfiori. Ho mescolato un po’ e poi ho unito le carote. Altro round di mescolata e veloce cottura e ho aggiunto la cipolla. Infine è toccato alle patate.
Ho fatto cuocere per qualche minuto e ho aggiunto il brodo vegetale.
Ho fatto cuocere a fiamma media per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Infine, ho frullato il tutto aggiungendo anche le spezie (curry, curcuma, pepe).
Io non ho salato avendo usato il dado per il brodo.
Grazie ancora a Pepe e Peperoncino per aver reso pubblica la ricetta.
Last but not least ossia infine voglio ricordarvi del sondaggio che sto conducendo sul blog. Fatemi sapere cosa ne pensate di Ma che ti sei mangiato. E’ un progetto in continua evoluzione e oltre alle opinioni de la Cavia sono interessata anche alle vostre. Clicca qui per andare andare al questionario.

1 Comment

  1. Pingback: Zuppa di finocchi e gorgonzola « Ma che ti sei mangiato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *