Pasta
Leave a comment

Tagliatelle alla farina di castagne

Della serie “chi non muore si rivede”, torno al mio blog.

Ieri sera ho voluto cucinare, al diavolo la stanchezza. Bisogna saper vivere e modestamente io ci tento. In compenso oggi sono uno straccio ma la cena di ieri ha meritato la fatica.

Da settimane avevo comprato la farina di castagne biologica, biologica perché c’era quella vicino a casa. La stanchezza ieri non mi ha poi impedito di trovare i porri al supermercato, anche se ci ha tentato. Ho girato, infatti, svagata due volte per il reparto frutta e verdura. Fuori pioveva e tirava vento … ma poi eccoli: i porri. Meno male per lo speck è stato più facile. Furbescamente ho controllato i prezzi dello speck diciamo sfuso e di quello confezionato: 7 euro di differenza al chilo. Il risparmio mi ha dato la forza di fare la fila al bancone.

Arrivata a casa, mi son messa a fare queste:

TAGLIATELLE ALLA FARINA DI CASTAGNE CON PORRI E SPECK

Ingredienti (abbondanti) per due persone

100 gr farina OO

100 gr farina di castagne

2 uova

Sale (ho usato quello aromatizzato al sedano e carota)

2 porri

60 gr di speck

Olio

Sale, pepe

Mischiate i due tipi di farina con un pizzico di sale. Formare una fontana dove al centro mettere le due uova. Lavorate l’impasto, eventualmente aggiungendo dell’altra farina. Con la farina di castagne mi è risultato un impasto molto più morbido del solito.

Lasciar riposare l’impasto coperto con un canovaccio per una mezzora.

Dividere l’impasto in tre parti e stenderlo con la macchina della pasta. La sequenza è: partire dallo spessore maggiore, passare la pasta, ripiegarla a libro, ripassarla nella macchina, ridurre di un livello lo spessore e ripetere fino a raggiungere lo spessore desiderato. Con questo impasto, raggiunti gli spessori minimo, ho avuto dei problemi, ma ho risolto ripiegando l’impasto e ripassandolo nella macchina.

Infine, passare la pasta stesa nei rulli per le tagliatelle. Alle tagliatelle crude spruzzare sopra un po’ di farina e lasciar riposare almeno mezzora. L’ideale è farle seccare.

Quando avrete deciso di voler mangiare, mettere in una padella dell’olio ed i porri tagliate a rondelle (eliminate solo le foglie più esterne). Saltate i porri, regolare di sale e pepe e aggiungete lo speck tagliato a striscioline. Mescolate e fate stufare per circa dieci minuti. Aggiungete un po’ di acqua se serve.

Scaldate l’acqua per la pasta. Le tagliatelle si cuociono in 5 minuti. Scolarle e saltatele in padella.

Buon appetito ! La mia Cavia ha molto gradito.

La ricetta è tratta da Sale & Pepe di Novembre 2008 e quindi cade a fagiolo per il Club Sale & Pepe .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *