Dolci al cucchiaio
comments 2

Dipendenza da semifreddo

Una mia collega è allibita per l’intensità dell’amore che lega la Cavia al Semifreddo al cioccolato bianco. Lo vide gettarsi sul semifreddo con un cucchiaio più volte durante un mio passato compleanno. “Mi giravo e lui di nuovo mangiava altro semifreddo”. Si potrebbe classificare, credo, quale un caso patologico: dipendenza reiterata per il semifreddo.

Meno male che da persona oculata io faccia il semifreddo raramente.

La ricetta è semplicissima e veloce. Tra l’altro fu selezionata proprio dalla Cavia dal libro Cioccolato. Non crediate che abbia letto la ricetta, è la foto ad aver fatto la sua parte.

SEMIFREDDO AL CIOCCOLATO BIANCO

5 cucchiai di zucchero

7 cucchiaia di acqua

300 gr cioccolato bianco

300 ml di panna da montare

3 uova

Scaldare l’acqua e lo zucchero, portare ad ebollizione per un paio di minuti fino ad avere uno sciroppo. spegnere il fuoco.

Unire e far sciogliere la cioccolata tagliata a dadini. mescolare. lasciar intiepidire ed aggiungere i tuorli. mescolare e far raffreddare.

Montare la panna e separatamente i bianchi a neve ben ferma unire al composto di cioccolata la panna (mescolando dal basso verso l’alto per non far smontare la panna), poi unire, con lo stesso sistema, i bianchi d’uovo.

Versare in un contenitore e porre in freezer per una notte.

E’ ottimo servito con fragole o caffé o limoncello.

La foto ritrae un semifreddo congelato non ottimamente. La Cavia non resisteva e me lo ha offerto poche ore dopo che era freezer. La bontà era comunque quella.

2 Comments

  1. Pingback: Fettuccine al cacao: il tema di un menù romantico « Ma che ti sei mangiato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *